Via Ca' Nova Zampieri, 11 - San Giovanni Lupatoto (VR)

DottorGomma
Dottor Gomma

+39 045 8220061

info@dottorgomma.it

08-13 / 14-18:30

Dal lunedì al venerdì
Sabato: 08-12:30
Dottor Gomma

Nuova revisione auto: cosa cambia dal 2024

8 Feb 2024Revisione

Revisione 2024

A partire da quest’anno saranno aggiornate le procedure per la revisione auto. Ci saranno più controlli tramite la porta OBD presente sulla vettura, che includono verifiche sui chilometri percorsi, sullo stato della spia motore e sugli errori memorizzati.

La Direzione Generale della Motorizzazione ha delineato importanti cambiamenti nelle procedure di revisione autoveicoli tramite la Circolare prot. n° 33287, pubblicata il 7 novembre 2023. Queste modifiche introducono controlli tramite la porta OBD e lettura di errori memorizzati nella centralina se la spia motore MIL resta accesa. Inoltre, per le auto più recenti sarà prevista la comunicazione dei consumi carburante memorizzati dalla centralina OBFCM. Si tratta di importanti novità, che contribuiranno a contrastare le frodi dei km scalati e delle auto con problemi di efficienza e sicurezza segnalati dalla diagnostica di bordo. Abbiamo chiesto a Federispettori di aiutarci a fare chiarezza su queste novità in arrivo e i casi in cui la revisione avrà esito irregolare. Ecco cosa cambierà per gli automobilisti e le officine di revisione autoveicoli.

SCANTOOL OBD E AGGIORNAMENTO SOFTWARE PER LE OFFICINE DI REVISIONE

La circolare prot. n° 33287 della DGM chiarisce i requisiti per l’approvazione e l’adozione del dispositivo Scantool OBD nelle prove di revisione autoveicoli.
Questa novità comporterà per le officine che effettuano revisioni, alcuni adeguamenti delle apparecchiature e dei software, oltre che a livello di procedure di cui parliamo ai paragrafi successivi.

  • Aggiornamenti Software PCP e PCS. I Centri di controllo devono assicurare che i software PCPrenotazione e PCStazione siano conformi entro il 31 gennaio 2024. In caso di mancato aggiornamento del software a partire dal 1° febbraio 2024 i CPA autorizzati non potranno continuare ad effettuare le revisioni.
  • Scantool OBD per la Revisione autoveicoli. A partire dal 24 febbraio 2024, i Centri di controllo sono tenuti ad adottare il nuovo apparecchio Scantool, dotato di scheda tecnica e comunicando lo schema di collegamento all’UMC di competenza entro 30 giorni dalla messa in servizio o aggiornare i contagiri esistenti entro il termine di validità della verifica metrologica di una delle attrezzature in uso.

LETTURA ERRORI E SPIA MOTORE ALLA REVISIONE AUTOVEICOLI

Una delle novità più significative è l’accento posto sulla lettura di errori memorizzati se la spia motore (MIL) resta accesa e non si spegne come previsto dal Costruttore. Questo controllo sarà determinante nella valutazione dell’efficienza del veicolo. “Se l’auto che si presenta a revisione ha la spia MIL accesa dovrà avere esito irregolare alla revisione – di fatto come prima, ma spesso la spia MIL viene ignorata”. Il controllo della spia MIL e la lettura errori alla revisione tramite Scantool a motore avviato scatteranno per i seguenti veicoli:

  • tutti i veicoli M1, M2, N1 <3,5t immatricolati dal 1° settembre 2009 (Euro 5-6)

“Sarà sempre e comunque l’ispettore a determinare l’esito perché inizialmente non sarà un’operazione di diagnosi automatizzata. Lo è invece per le vetture dal 2021 in su, se elettriche o ibride”.

VERIFICA KM E VIN TRAMITE OBD ALLA REVISIONE AUTO

La prova tramite OBD servirà inizialmente anche a rilevare eventuali discrepanze di km percorsi e VIN memorizzati nella centralina, rispetto ai valori rilevati dall’Ispettore tecnico sul veicolo e sui documenti.
Eventuali discrepanze però in questo caso non comporteranno la bocciatura. “La lettura di VIN/km, i cui valori non saranno mostrati ma solo segnalati se non coerenti, non saranno determinanti per l’esito, ma eventuali difformità rilevate dovranno essere giustificate dal tecnico sulreferto”.

LETTURA CONSUMI MEDI DI CARBURANTE OBFCM ALLA REVISIONE AUTO

Un’altra novità riguarderà la comunicazione dei dati statistici di consumo carburante alla revisione per le auto dotate di centralina OBFCM. Vale per:

  • tutti i veicoli M1, M2, N1 <3,5t immatricolati dal 1° gennaio 2021

Si tratta tuttavia di una comunicazione facoltativa, a cui il cliente può opporsi e in tal caso sarà solo annotato sul referto della prova il rifiuto del cliente. Non è previsto esito irregolare alla revisione se ci si opporrà alla lettura dei consumi.
Questa prova è fondamentale per verificare che le auto circolanti siano realmente efficienti anche dopo l’ottenimento dell’omologazione e nelle condizioni di utilizzo reale.

Revisione auto: scadenze e controlli in vigore

Di norma, la prima revisione va effettuata entro quattro anni dalla prima immatricolazione dell’auto, mentre le successive ogni due anni.
Per quanto riguarda i controlli, come prima cosa il Centro di revisione verifica che la targa e numero di telaio dell’auto corrispondano a quanto riportato sulla la carta di circolazione (o sul Documento Unico di Circolazione).
In seguito, viene effettuata l’ispezione sul veicolo, che riguarda:

  • l’impianto frenante (e il freno a mano);
  • le parti della carrozzeria;
  • lo sterzo;
  • i fari, le luci posteriori e gli indicatori di direzione;
  • gli pneumatici;
  • i gas di scarico (collegando al tubo di scappamento una sonda che valuta il livello di emissioni).

Se il veicolo supera tutti i controlli viene rilasciata un’etichetta che riporta la dicitura “regolare”.
Se invece la vettura presenta dei problemi, l’esito della revisione può essere “ripetere” o “sospendere”. Nel dettaglio, l’esito ripetere riguarda i difetti meno gravi, che non compromettono la sicurezza dell’auto: una volta risolti, la vettura può continuare a circolare, ma solo fino alla successiva revisione da effettuare presso lo stesso Centro entro 30 giorni.
L’esito sospendere riguarda invece i difetti più gravi, con il mezzo che può circolare solo per recarsi in un’officina dove eseguire gli interventi di ripristino.
Sempre entro 30 giorni, l’auto dovrà tornare presso lo stesso Centro per effettuare la revisione.